Falanghina IGT Roccamonfina 2021 Telaro
search
  • Falanghina IGT Roccamonfina 2021 Telaro

Falanghina IGT Roccamonfina 2021 Telaro

14,90 € Risparmia 8,40 €
6,50 €

Un vino bianco che esprime tutte le caratteristiche di questo vitigno campano ormai diffusosi anche in altre regioni italiane Da provare questa piacevolissima tipologia di Falanghina, fresca, dai tipici sentori e sapori estivi, floreali e fruttati.

Produttore:

Telaro

Formato: 0,75 l

Quantità

  • Spedizione gratuita per ordini superiori a 69,99 euro Spedizione gratuita per ordini superiori a 69,99 euro
  • Spedizione in giornata per ordini ricevuti entro le ore 13.00 e con modalità di consegna express (esclusi giorni festivi) Spedizione in giornata per ordini ricevuti entro le ore 13.00 e con modalità di consegna express (esclusi giorni festivi)
  • Sicurezza 100% sui vostri dati e pagamenti grazie ai protocolli di crittografia Sicurezza 100% sui vostri dati e pagamenti grazie ai protocolli di crittografia

Informazioni utili

Nazione
Italia
Regione
Campania
Annata 
2021
Formato 
0,75 l
Denominazione 
Falanghina IGT
Gradazione 
12°
Temperatura
10-12 °C
Vitigni
Falanghina
Affinamento
Acciaio

Descrizione

VARIETÀ DELLE UVE Falanghina 85/100%

COLORE Paglierino

PROFUMO Elegante e floreale con delicati sentori di rosa e salvia; chiare fragranze fruttate di ananas, banana e pesca gialla

PALATO Piacevolmente fresco e morbido, richiama appieno le sensazioni olfattive

Vinificazione: Pigiatura soffice, con immediata separazione delle bucce, decantazione a freddo e fermentazione in serbatoio di acciaio inox a temperatura controllata per circa 15 giorni a 18° C

Abbinamenti

Primi piatti di pasta e zuppe dal sapore delicato, zuppe di pesce, carni bianche, eccellente con pizza

Produttore

Telaro

L’azienda Telaro nasce nel 1987 sotto il nome di “Lavoro e Salute Vini Telaro”, a voler sottintendere l’attenzione per l’ambiente, di riflesso per i consumatori e i lavoratori della terra. Essa si estende per circa 100 ettari nel territorio di Galluccio, Conca della Campania e Rocca D’Evandro, alle pendici del vulcano di Roccamonfina, rientrante in parte nel Parco regionale di Roccamonfina e Foce del Garigliano, territorio anticamente chiamato “ Terra di Lavoro ”.