Riconoscimenti

Il prodotto ha ottenuto uno o più premi/riconoscimenti dalle riviste o esperti del settore.

Lugana DOC Selva 2021 Podere Selva Capuzza
search
  • Lugana DOC Selva 2021 Podere Selva Capuzza

Lugana DOC Selva 2021 Podere Selva Capuzza

19,90 € - 28,14%
14,30 €

Produttore:

Podere Selva Capuzza

Formato: 0,75 l

Quantità

  • Spedizione gratuita per ordini superiori a 69,99 euro Spedizione gratuita per ordini superiori a 69,99 euro
  • Spedizione in giornata per ordini ricevuti entro le ore 13.00 e con modalità di consegna express (esclusi giorni festivi) Spedizione in giornata per ordini ricevuti entro le ore 13.00 e con modalità di consegna express (esclusi giorni festivi)
  • Sicurezza 100% sui vostri dati e pagamenti grazie ai protocolli di crittografia Sicurezza 100% sui vostri dati e pagamenti grazie ai protocolli di crittografia

Informazioni utili

Nazione
Italia
Regione
Lombardia
Annata 
2021
Formato 
0,75 l
Denominazione 
Lugana
Gradazione 
13°
Temperatura
6-8 °C
Vitigni
Turbiana

Descrizione

Uno dei primissimi Cru nati in Lugana.

Prodotto dalla vinificazione di uve di Turbiana in purezza coltivate in uno dei vigneti più particolari di tutta la zona Doc.

Il vigneto principale che dà il nome al Podere è caratterizzato da tre elementi fondamentali: l'elevazione tra i 110 ed i 125 mslm, l'inclinazione collinare e la ricca presenza di sasso a rendere più friabile e permeabile l'argilla.

Il suo nome "Selva Capuzza" trova proprio in questo riferimento (Capuzza: Cappuccio) l'indicazione della sua particolare posizione.

Le uve sono raccolte a mano in cassette da 20 Kg e portate in cantina, dove vengono pressate a soffice.

Il mosto viene poi raffreddato ed illimpidito con la massima cura per dare poi corso alla fermentazione alcolica con lieviti selezionati.

Tutta la vinificazione si svolge in vasche in acciaio per proteggere ed esaltare le caratteristiche tipiche del vitigno, noto per la sua austerità.

Viene messo in bottiglia all'arrivo della stagione primaverile per poi affinare diversi mesi in cantina, dove attende di raggiungere l'equilibrio nel quale il vitigno mitiga la sua esuberanza e raggiunge quel bilanciamento tra sapidità e freschezza che fanno di questo vino espressione unica di questo territorio.

Prima dell'estate si presenta ancora nervoso, lineare, ancora di là dello sbocciare in quella che sarà la sua vera identità, che raggiungerà alla fine del caldo, ad un anno dalla vendemmia.

All'inizio delle brume autunnali il suo vigore sarà poi finalmente espresso in una più generosa ampiezza degli aromi che, sebbene sempre delicati, saranno bilanciati tra la mineralità ed il fruttato (agrumi, pesca...). Si noteranno sentori vegetali, talvolta di salvia.

E' il gusto il piano espressivo più importante per questo vino: la sapidità resa fragrante dalla sua freschezza, l'ampiezza ed il calore vibrante che lo rendono unico nella sua capacità di armonizzare con il cibo senza essere eccessivamente invadente ma sottolineando e valorizzando i piatti dai quali sarà accompagnato.

Può maturare per diversi anni, svelandosi sempre più e sorprendendo.

La prima annata venne prodotta nel 1983.

Durante gli anni è stato premiato dai principali concorsi ed ha ricevuto continui riconoscimenti dalle più credibili e prestigiose guide enologiche.

Il successo che ci onora maggiormente è quello ricevuto dai suoi affezionati cultori che, durante questi anni, ci hanno incoraggiato a perfezionarne sempre più la sua produzione, stimolandoci a rimanere fedeli e rispettosi delle caratteristiche del vitigno e del territorio.

Aspetti Organolettici:prodotto dal vigneto più maturo di Selva Capuzza, ne rispecchia a pieno l’identità. A seconda dell’andamento stagionale, la turbiana di questo cru viene vendemmiata intorno all’inizio di ottobre. Affina esclusivamente in acciaio dove rimane parecchi mesi a contatto con le fecce fini.

Quasi austero all’olfatto, con sentori minerali che si intrecciano con agrumi, cedro e mela. Pieno e complesso al palato, con lunga persistenza minerale.

Premi

Gambero rosso
Wine enthusiast
92 / 100

Abbinamenti

la sua complessità gli dà modo di poter essere abbinato anche a carni bianche come coniglio o pollo, oppure con una tartare di carne rossa. Sostiene bene anche il pesce di mare e i primi piatti.

Produttore

Podere Selva Capuzza

Quello che ora è Selva Capuzza è l'unione di due storie legate al vino: quella della famiglia Formentini, dedicata a questo mestiere dal 1917, e quella del marchio Hirundo, nato nel 1908.

Quest'ultimo, il cui significato è “rondine” ( dal latino Hirundo-is), nacque per chiamare i vini prodotti sulla collina di San Martino della Battaglia collegandoli con le migrazioni di questo elegante volatile, che ancora oggi sorvola e nidifica su queste colline scandendo le stagioni.

Durante il periodo della vendemmia risale da sud per tornare in primavera, quando i vini raggiungono la loro maturazione.

Questo nome oggi è dedicato agli spumanti, i vini “di cielo”.

I vini tranquilli prendono invece il nome “di terra”, utilizzando il toponimo Selva Capuzza ( dal latino Silva-ae e Capuzza come testa, cappuccio).

Posizionata all'inizio dell'anfiteatro morenico affacciato a 4 km dalla riva del lago di Garda, ad una altitudine di circa 120 mslm, si trova esposta ai venti in arrivo dalle alpi.

Il terreno è calcareo-argilloso, con una ricca presenza di sassi a mitigarne la compattezza, nelle fasce più profonde sono presenti strati di ghiaia e sabbia.

L'unicità di questo contesto ambientale ci ha incoraggiato a dedicarci completamente alla ricerca della massima espressione qualitativa delle nostre uve autoctone e tradizionali: Turbiana, Tuchì, Groppello, Marzemino, Barbera e Sangiovese per produrre le denominazioni che abbiamo la fortuna di poter produrre all'interno del podere, a testimoniare la sua importante vocazione: Lugana, San Martino della Battaglia e Garda Classico.