Liquore Elisir China Poli 1898
search
  • Liquore Elisir China Poli 1898

Liquore Elisir China Poli 1898

12,85 €

Il liquore Elisir China delle distillerie Poli si ottiene dall'infusione di corteccia China Calisaya in un misto di grappa e alcol.

La china, Cinchona Calisaya, è una pianta originaria della foresta pluviale delle Ande che dalla Colombia alla Bolivia digrada verso l'Amazzonia.

La corteccia della china veniva utilizzata dagli indiani Quechua del Perù come rimedio per le febbri malariche.

Questo Liquore è ideale per accompagnare un dopocena informale, perfetto da servire fresco, in modo da assaporare al meglio tutte le sue note aromatiche complesse.

Produttore:

Poli Distillerie

Formato: 0,70 l

Quantità
Ultimi 9 articoli in magazzino

  • Spedizione gratuita per ordini superiori a 69,99 euro Spedizione gratuita per ordini superiori a 69,99 euro
  • Spedizione in giornata per ordini ricevuti entro le ore 13.00 e con modalità di consegna express (esclusi giorni festivi) Spedizione in giornata per ordini ricevuti entro le ore 13.00 e con modalità di consegna express (esclusi giorni festivi)
  • Sicurezza 100% sui vostri dati e pagamenti grazie ai protocolli di crittografia Sicurezza 100% sui vostri dati e pagamenti grazie ai protocolli di crittografia

Informazioni utili

Nazione
Italia
Regione
Veneto
Formato 
0,70 l
Gradazione 
21°

Descrizione

Il Liquore Elisir China è un infuso prodotto dalla distilleria Poli, nota per le sue produzioni di grappa.

Questo liquore si ottiene dall'infusione di corteccia China Calisaya in un misto di grappa e alcol.

Venne chiamata "cinchona" dal nome della contessa Anna del Chinchón, moglie del viceré Spagnolo in Perù, che nel 1639 si ammalò di malaria durante un viaggio nelle colonie ad ovest delle Ande.

Gli sciamani delle tribù indiane diedero al missionario gesuita, che la stava curando, la corteccia dell'albero quina-quina che cresceva nella foresta e gli dissero di ridurla in polvere e di somministrarla ad intervalli regolari.

La contessa si ristabilì e volendo guarire altri malati di malaria, ottenne una certa quantità di corteccia da portare In Europa.

Per molto tempo la "polvere della contessa" non venne accettata dalla classe medica finché, nel XVII secolo, anche il re Carlo II venne a sua volta curato dalla febbri malariche.

La China è nota da secoli per le sue proprietà terapeutiche e la distilleria Poli la sfrutta al meglio, prendendo spunto dalla tradizione italiana della realizzazione di infusi alcolici aromatici.

La distilleria Poli ha realizzato un liquore tonificante, considerando appunto che la China rappresenta soprattutto un'ottima cura contro gli stati febbrili.

Note degustative

Alla vista si presenta di un marrone scuro e torbido.

Il profumo è speziato con sentori di caffè, caramello e spezie come cannella e noce moscata.

Al gusto risulta dolce e intenso di caramello.

Abbinamenti

Perfetto da servire fresco, in modo da assaporare al meglio tutte le sue note aromatiche complesse. Ideale per accompagnare un dopocena informale.

Produttore

Poli Distillerie

La storia della famiglia Poli è la storia di tante famiglie venete, dalle radici profondamente inserite nel territorio: è grazie a questo che possono dare vita a un frutto etereo come la Grappa. Negli anni la tradizione si è mantenuta dando spazio anche all’innovazione con alambicchi unici nel loro genere. Poli Distillerie possiede tre tipologie di impianti di distillazione: i 12 Cavalieri, un antico alambicco completamente di rame, fra i rari ancora esistenti, composto da 12 caldaiette a vapore fluente a ciclo discontinuo, ideale per la distillazione delle vinacce da uve rosse. Athanor, un impianto con due caldaie a bagnomaria di concezione classica, installato del 2001, utilizzato per la distillazione dell’uva, della frutta e del vino. Crysopea, un impianto con due caldaie a bagnomaria sottovuoto installato nel 2009 dopo anni di ricerche, utilizzato per la distillazione di vinacce da uve bianche e considerato il più innovativo impianto oggi in funzione per la produzione della grappa.